Un progetto a cura degli allievi dei master in editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

Extended Book: accompagnare la curiosità del lettore

Extended Book

Manuel Recchia

BookTelling

In un’epoca sempre più legata al digitale, si è trovato il modo di mantenere la centralità del libro sfruttando la tecnologia a nostra disposizione. Un esempio di questo fortunato connubio è sicuramente Extended Book, “il nuovo standard per l’editoria libraria di tutto il mondo”, ideato da Mauro Morellini, titolare e editore di Morellini Editore.

Mauro MorelliniExtended Book ha già fatto parlare molto di sé in rete, collezionando una serie di appellativi molto interessanti tra cui “Libro aumentato”, “Libro oltre la carta”, “Libro del futuro”, “Libro allargato”, “Storytelling partecipativo”, “Libro oltre al libro” e tanti altri.

Come affermato dallo stesso Mauro Morellini, infatti, Extended Book “accompagna la curiosità del lettore” prima, durante e dopo la classica lettura e nasce per nutrire questo desiderio di conoscere e scoprire, trasformando il libro in un punto di partenza anziché un punto d’arrivo.

“In un settore”, continua Morellini, “in cui i contenuti sono sia la merce che gli strumenti”, Extended Book “dà modo di aggiungere contenuti nel corso del tempo, essendo un formato dinamico e non un formato statico”.

La sua funzione è molto semplice: il libro presenta un QR Code o una URL che collega il libro stesso a una serie di contenuti aggiuntivi come un video dell’autore, una playlist Spotify, notizie biografiche su vari personaggi, informazioni pratiche su persone, luoghi e attività, recensioni, videointerviste e così via. La scheda del libro sul sito dell’editore – e in futuro un’apposita piattaforma – fa da hub per tutti i contenuti extra che nel corso del tempo saranno collegati al libro.

Extended Book

In ogni caso, e qui risiede una delle caratteristiche più importanti di Extended Book, si tratta di informazioni filtrate e verificate. Morellini, infatti, ci racconta che si tratta di “selezionare, per il lettore, contenuti interessanti e di qualità verificando che siano attendibili”.

Si tratta di un formato molto aperto, in cui “non ci si ferma con la stampa del libro ma si accompagna la curiosità del lettore”. L’editore, con l’ausilio dell’autore, estende quindi al di là della realizzazione fisica del libro il suo ruolo di selezionatore di contenuti, continuando a offrire al lettore spunti e materiali, per un periodo che non si limita all’immediata promozione della novità.

Qui un bell’esempio di libro con Extended Book: La principessa ballerina di Stefania Colombo, Morellini Editore.

Guarda la videointervista a cura di Manuel Recchia, allievo del Master BookTelling. Comunicare e vendere contenuti editoriali, realizzata per IDEa Incontri Digitali per l’Editoria italiana, la playlist curata dai Master in Editoria Unicatt sul Canale dei Libri

Mauro Morellini collabora con i Master in Editoria dell’Università Cattolica ed è docente di Marketing editoriale al Master Professione Editoria cartacea e digitale.

Leggi l’elenco completo di docenti e insegnamenti.

ARTICOLI CORRELATI

CONDIVIDI

NAVIGA TRA GLI ARTICOLI

LEGGI ALTRI

LEGGI ANCHE…

L’editoria kids è un settore ricco e dinamico, sempre alla ricerca di nuovi protagonisti a cui...
Questo è quanto emerge dall’analisi effettuata per la Nuova Mappa dei Bookinfluencer realizzata dagli allievi del...
Grazie alla sua modalità comunicativa, che punta su video di brevissima durata, TikTok consente un...
Se oggi la diffusione dei social media è così capillare da aver raggiunto il 74%...