Un progetto a cura degli allievi dei master in editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

Il Libro dei Mostri di Lyon

Lyon
Il libro dei mostri
(3.5)
3.5/5

Editore:

Salani

Illustrazioni:

Silvia Ballardini

Anno:

2022

Genere:

Horror

Pagine:

128

Prezzo:

€ 19.90

ISBN:

9791259572044

A tutti i bambini piace ascoltare storie inventate dagli adulti.
A me, invece, piaceva cambiarle.

C’è un topo demoniaco fra le pareti di quella vecchia dimora.
Una bambola nella stanza appare solo di notte per perseguire i suoi intenti maligni.
Un rospo mastodontico nel fango della palude deve soddisfare la sua bramosia di carne umana.
La domanda da porsi è come siano finiti lì.

Lyon, nome d’arte del gamer Ettore Canu, deve gran parte della notorietà che ha ottenuto fra ragazzi e ragazze alla sua impossibilità di accettare le storie precostituite e alla necessità di farle proprie, smantellandole e riformulandole durante i suoi stream.
Tendenza che si palesa anche nel Libro dei Mostri, suo personale, antologico ed enciclopedico, bestiario illustrato del terrore.
Qui alcune delle figure classiche del genere vengono decostruite e rivisitate, presentandosi in vesti inedite: “bocca della menzogna”, “gatto mannaro”, “fonte della vecchiaia” sono alcuni dei titoli più esemplificativi.

Parallelamente, viene sviluppato un mondo che nasce interamente dalla fantasia di Lyon, fatto di entità maligne, oggetti maledetti e altri elementi tipici dell’orrore. Mondo reso più tangibile dai perturbanti disegni di Silvia Ballardini e da una scheda dedicata che fornisce tutte le informazioni sull’habitat, la dieta, l’aspetto, il comportamento e l’origine delle varie voci.

Per ognuna di queste un racconto, che può riguardare la genesi o un aneddoto sconcertante sul mostro in questione, ambientato ora nella fumosa Londra ottocentesca, ora nelle fosche campagne italiane del primo ‘900; o, ancora, in terre più esotiche ed esoteriche, come l’India e l’Egitto.

Evidenti influenze dell’immaginario del maestro del gotico E. A. Poe, verso il quale questo libro può essere un primo passo.

Il tutto presentato con una scrittura semplice ma ben costruita, che attinge da un vocabolario ampio e pregevole, dando così al giovane lettore la possibilità di arricchire il proprio.

Meno felicemente strutturata risulta, invece, la narrazione che a volte si inceppa e poi riparte dove avrebbe avuto bisogno di fluidità.

Il Libro dei Mostri riesce comunque nel suo intento di suscitare brividi di mistero e paura. Ma è soprattutto uno stimolo a combattere quest’ultima con la curiosità.
Anche ciò che spaventa ha una storia dietro, spesso affascinante.
E forse, conoscendola e imparando a giocarci, si può togliere potere persino ai mostri.

ARTICOLI CORRELATI

GIUNTA_Come-non-scrivere_cover
Claudio Giunta
Come non scrivere. Consigli ed esempi da seguire, trappole e scemenze da evitare quando si scrive in italiano
9788811687399_0_536_0_75
Matteo Motolese
Scritti a mano. Otto storie di capolavori italiani da Boccaccio a Eco
lettore-vieni-a-casa
Maryanne Wolf
Lettore, vieni a casa. Il cervello che legge in un mondo digitale
CONDIVIDI

NAVIGA TRA GLI ARTICOLI

LEGGI ALTRI

LEGGI ANCHE…

“Il rock and roll salva la vita. Senza la musica, pure il lavoro che faccio...
“Si pensa che fare libri per bambini voglia dire per forza semplificare, abbassare il tono...
L’editoria kids è un settore ricco e dinamico, sempre alla ricerca di nuovi protagonisti a cui...
Questo è quanto emerge dall’analisi effettuata per la Nuova Mappa dei Bookinfluencer realizzata dagli allievi del...