Un progetto a cura degli allievi dei master in editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

E così vuoi lavorare nell’editoria di Alessandra Selmi

E così vuoi lavorare nell'editoria

Anno:

Genere:

Irene Maniscalco

Professione Editoria

Copertina "E così vuoi lavorare nell'editoria"

“Se pensate che i dolori di un giovane editor nascano dopo la nascita di un libro, vi sbagliate. Ovunque c’è qualcuno che, armato di computer o macchina da scrivere o carta e penna o tavoletta d’argilla, sta pensando di scrivere un libro, là un editor agonizza”

In E così vuoi lavorare nell’editoria, Alessandra Selmi, sulla base dell’esperienza maturata come editor presso diverse case editrici, ci svela tutti i retroscena di un mestiere tanto importante quanto sottovalutato.

“Il mondo”, infatti, “si divide in quelli che amano gli editor e quelli che li odiano”. Se i primi riconoscono il peso del costante lavoro di revisione e limatura del testo svolto dagli editor, i secondi ritengono totalmente inutile la loro presenza all’interno di una redazione: del resto, si sa, “se uno è bravo a scrivere, non ha bisogno di un editor” e “se uno non sa scrivere, non ha bisogno di un editor”.

Reinventandosi per la prima volta come scrittrice e servendosi di uno stile ironico e dissacrante, la Selmi rivela  i risvolti più assurdi del mestiere che svolge. Tra autori che telefonano persino il giorno di Natale, amici che hanno sempre a portata di mano un manoscritto da fargli leggere e aspiranti scrittori che intasano la sua email con decine di messaggi, l’editor si ritrova sempre sommerso da tonnellate di carta.

A questo punto penserete “essere pagati per leggere sembra più un lusso che un lavoro”, ma l’autrice è pronta a smentirvi. L’editor rovina la sua schiena e i suoi occhi leggendo quindici manoscritti al mese, tra i quali non rientrano solo gli ultimi best seller, ma anche noiosi saggi scientifici e banali romanzetti rosa.

Perché, allora, la Selmi non cambia mestiere? Perché, quando il libro sarà stato stampato, “tutte le arrabbiature dei mesi addietro” saranno dimenticate, sostituite dalla soddisfazione per un lavoro ben fatto.

E così vuoi lavorare nell’editoria è un libro piacevolissimo e scorrevole, adatto non solo agli addetti ai lavori, ma anche a chi sia solo curioso di scoprire un mestiere poco conosciuto e sia in cerca di un testo non troppo tecnico, a metà strada tra un saggio breve e un esilarante racconto autobiografico.

Alessandra Selmi – E così vuoi lavorare nell’editoria

128 pagg., 9,90 euro– Editrice Bibliografica 2014 (I libri di WUZ)

ISBN 978-88-7075-776-7

ARTICOLI CORRELATI

L'altra metà dell'editoria_copertina
Roberta Cesana, Irene Piazzoni
L'altra metà dell'editoria. Le professioniste del libro e della lettura nel Novecento
Storia dei librai
Jean-Yves Mollier
Storia dei librai e della libreria dall'antichità ai nostri giorni
professione-editore-579602
Marco Fioretti, Lino Apone
Professione editore
CONDIVIDI

NAVIGA TRA GLI ARTICOLI

LEGGI ALTRI

LEGGI ANCHE…

Qualche mese fa un articolo sul possibile uso dell’intelligenza artificiale (I.A.) in Editoria sarebbe potuto...
La voce di un audiolibro? Può determinare il successo o il fallimento di un titolo....
Per raggiungerla bisogna abbandonare il centro città, e imbarcarsi in un viaggio che può durare...
Alle undici del mattino Cristina Taglietti esce dalla riunione di redazione al Corriere della Sera....