Manuale di editoria universitaria. Progettare percorsi per l’apprendimento di Alessandra Pagani

Manuale di editoria universitaria“Progettare contenuti per l’istruzione e la formazione ha come obiettivo primario permettere agli studenti di apprendere in modo soddisfacente, con buoni risultati in termini sia di valutazioni sia di ottimizzazione del tempo di studio, attraverso materiali di studio ben strutturati, corretti dal punto di vista del contenuto e facilmente comprensibili”

Offrire uno sguardo diretto sulla progettazione dei contenuti pensati specificatamente per la formazione universitaria e post-universitaria: questo è l’obiettivo del testo di Alessandra Pagani. Attraverso il manuale l’autrice, infatti, si propone di analizzare i più vari contenuti e prodotti editoriali: dai più tradizionali cartacei – libri di testo, manuali, saggi, eserciziari, dispense –, ai più moderni digitali – corsi online, videolezioni, podcast, test a risposta multipla con autocorrezione. Questi vengono descritti in modo approfondito e completo, in tutte le loro fasi di progettazione: dallo studio del mercato universitario e del target di riferimento, fino alla stesura vera e propria del progetto.

Il testo ha il pregio di mettere al centro dell’analisi condotta la figura dello studente, vero e proprio protagonista della didattica e troppo spesso invece trattato come un elemento passivo e secondario, inscrivendosi così in una logica in cui diventano sempre più importanti e fondamentali i metodi nuovi e moderni del fare education, cioè di soddisfare i bisogni di apprendimento degli studenti.

Lo sguardo innovativo del saggio non si ferma però qui, ma prosegue, offrendo al destinatario una prospettiva lungimirante, attraverso un paragrafo dedicato, sull’era Post Covid-19 e su come la pandemia abbia influito nel corso del 2020, e influirà, sull’istruzione e sulla didattica. Il manuale appare inoltre corredato da frequenti esempi e casi reali, che rendono più chiara la lettura, ed è poi ricco di linee del tempo, tabelle e infografiche, che permettono di visualizzare in modo intuitivo i fenomeni descritti.

La profonda conoscenza e la grande passione dell’autrice per l’argomento di cui scrive non stupiscono di certo. È da diversi anni, infatti, che Alessandra Pagani si occupa di progettazione, coordinamento, supervisione e realizzazione di progetti didattici, sia cartacei sia digitali, per la formazione accademica. Oltre ad aver lavorato per dodici anni alla McGraw-Hill Education come caporedattore e portfolio manager, dal 2016 Alessandra Pagani insegna al Master Professione Editoria cartacea e digitale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nell’ultimo periodo si occupa anche del nuovo fenomeno del podcast, scrivendo e conducendo Stranger Books per Radio Activa, e confermando così lo sguardo sempre orientato al nuovo che la contraddistingue.

Vedi anche l’intervista ad Alessandra Pagani realizzata da Chiara Caronna.
Guarda la videointervista ad Alessandra Pagani realizzata dalla Redazione del Master BookTelling.
Alessandra Pagani è docente del Master Professione Editoria. Vedi l’elenco di tutti i docenti.

Questa recensione è stata realizzata nell’ambito del corso di Web, e-commerce e metadati per l’editoria di Paola Di Giampaolo. Vedi l’elenco completo degli insegnamenti del Master Professione Editoria.

 

Alessandra Pagani – Manuale di editoria universitaria. Progettare percorsi per l’apprendimento

192 pagg., 23,00 euro – Editrice Bibliografica 2020 (I mestieri del libro)

ISBN 9788893572866

Milanese, classe '96, studia Lettere e poi Editoria presso l’Università degli Studi di Milano.
In seguito frequenta il Master Professione Editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Ama le parole, il mare, la primavera e gli spaghetti. Cerca la bellezza in tutto quello che vede.

About Lara Metta

Milanese, classe '96, studia Lettere e poi Editoria presso l’Università degli Studi di Milano. In seguito frequenta il Master Professione Editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ama le parole, il mare, la primavera e gli spaghetti. Cerca la bellezza in tutto quello che vede.

Commenti chiusi