La quarta rivoluzione – Sei lezioni sul futuro del libro di Gino Roncaglia

La quarta rivoluzione di Gino RoncagliaUna delle idee alla base di questo lavoro è che il cammino verso gli e-book vada guardato da chi ama i libri e la lettura in chiave certo attenta e vigile ma positiva, libera dal pregiudizio che spesso sembra ancora contrapporre la ‘vecchia’ cultura del libro e la ‘nuova’ cultura dei media digitali.

Il mondo del libro sta andando incontro a una grande rivoluzione. Con l’avvento degli strumenti elettronici di lettura, il libro su carta sembra destinato a cedere il passo agli e-book e all’informazione online. Ne La quarta rivoluzione Gino Roncaglia, filosofo ed esperto di informatica umanistica, ci spiega che il passaggio dalla carta allo schermo è solo l’ultimo dei mutamenti che hanno interessato la produzione e fruizione dei testi, e ci invita a guardare all’avvento del libro elettronico con attenzione ma anche con fiducia.

L’ottimismo di Roncaglia, ed è questo che rende interessante il suo libro, non si basa sulla passiva accettazione del nuovo. L’assunto di fondo de La quarta rivoluzione è che il libro elettronico, per essere davvero in grado di sostituire la sua controparte cartacea, dovrà essere innanzitutto – per l’appunto – un libro. Fin quando l’e-book si limiterà a presentare il testo in versione digitalizzata, o a possedere solo alcune delle caratteristiche che rendono così piacevole il libro cartaceo, quest’ultimo non avrà niente da temere dal suo rivale. Quando invece l’e-book riuscirà a mantenere tutti i vantaggi del libro a stampa e a proporsi come suo naturale successore, non avremo alcun motivo di preferire a esso il libro tradizionale.

Ne La quarta rivoluzione Roncaglia guida il lettore, che sa tenere ai libri quanto lui, attraverso la storia dei testi elettronici dal passato remoto al futuro. Il viaggio, e l’entusiasmo dell’autore, valgono il prezzo del biglietto.

 

Gino Roncaglia – La quarta rivoluzione

288 pagg., 19 euro – Laterza 2010 (I Robinson)

ISBN 978-88-420-9299-5

 

Commenti chiusi