L’enigma della camera 622 di Joël Dicker

“La cosa più importante, in fondo, non è come va a finire, ma in che modo riempiamo le pagine. Perché la vita, come un romanzo, deve essere un’avventura. E le avventure sono le vacanze della vita”

Una notte di un sabato di dicembre nella camera 622 del Palace de Verbier, lussuoso hotel di un tranquillo paesino sulle Alpi Svizzere, viene ritrovato un cadavere ricoperto di sangue. Tutto fa pensare a un omicidio.
Quel fine settimana l’hotel ospita l’annuale festa di un’importante banca d’affari di Ginevra, la banca Ebzner, che si appresta a nominare il nuovo presidente.
Sulla vicenda indaga la polizia, che tuttavia non riesce ad individuare il colpevole.
Sarà lo scrittore Joël Dicker, quindici anni dopo, insieme a Scarlett, una donna incontrata durante un soggiorno al Palace de Verbier, a riaprire il caso e a far luce sulla controversa vicenda. Quello che emergerà dalle loro ricerche sarà qualcosa di inaspettato.

L’enigma della camera 622 è un thriller sentimentale, ma è anche molto altro: è sottile analisi psicologica dei personaggi, è descrizione appassionata del mestiere dello scrittore, è racconto del rapporto di profonda complicità che si crea tra autore ed editore.
Pieno di colpi di scena e intriso di una profonda umanità, il romanzo mostra al lettore vite spesso in bilico, l’arrogante lotta per il potere, la forza del desiderio contro le imposizioni del conformismo e la voglia di riscatto.
I personaggi sono tutti rappresentazione dell’ambivalenza che caratterizza l’animo umano e sono legati a una storia che induce chi legge, pagina dopo pagina, a empatizzare con loro.

L’autore ha saputo raccontare la complessità con una semplicità tale che, seppur il romanzo proceda andando sempre avanti e indietro nel tempo, il lettore non può fare a meno di rimanere attento alle dinamiche e ai contesti in cui i personaggi si muovono.

Joël Dicker, autore giovanissimo di successi di fama mondiale come La verità sul caso Harry Quebert e La scomparsa di Stephanie Mailer, ci stupisce ancora una volta con un romanzo che trascina il lettore in un altrove di cui finisce per sentirsi parte.

 

Joël Dicker – L’enigma della camera 622
632 pagg., 22,00 euro –  La Nave di Teseo (Oceani)
ISBN: 978-88-3460-224-9

 

Commenti chiusi