Canale di Venti

Venti nasce il 6 Febbraio 2019. Su Instagram, sulla pagina chiamata profilodiventi, viene pubblicato un post in cui il team prova a spiegare ai primi follower che cos’è questo nuovo canale.

A vent’anni, un giorno, ti senti più grande di tutto, ti sembra che il mondo intero si aspetti costantemente qualcosa da te. Ma quindi: come si fa ad avere vent’anni? Mistero. Ma possiamo andare a tentoni insieme. 

Venti è un canale YouTube pensato da Sofia Viscardi, Youtuber con un grande seguito sui principali canali social. L’obbiettivo del progetto è quello di creare informazione realizzata in modo compatibile per tutti coloro che hanno o che si sentono nei loro anni venti. Conosciuta Irene Graziosi, Sofia si rende conto che poteva essere la persona ideale con cui concretizzare questa idea, perché sentiva essere la ragazza giusta con cui definire e raggiungere i suoi obbiettivi, la collaborazione nasce immediatamente.

Ma che cos’è Venti?

  È un posto in cui chi è/si sente giovane possa essere in qualche modo rappresentato, possa trovare le risposte a tutte quelle domande che inevitabilmente si presentano una volta raggiunta quest’età. Consiste in una serie di contenuti video pubblicati settimanalmente pensati per informare in mondo consapevole. Ad oggi la comunicazione, in generale, passa attraverso diversi canali, in particolare il prodotto libro sembra essersi adattato e reiventato con l’evoluzione tecnologica. Nell’immediato sembrava che la tecnologia fosse l’antagonista per eccellenza del libro cartaceo. In parte è corretto, la nascita di diverse piattaforme d’intrattenimento gareggiano contro la lettura per l’ottenimento della totale attenzione del pubblico. Ma la lettura resiste e alla fine, la tecnologia è una grande alleata. Venti si propone di provare a rispondere a delle necessità. Il team, analizzando le richieste e le esigenze ha trovato un impellente bisogno del pubblico di consigli letterari, aumentati drasticamente con il 2020. Considerata la situazione di difficoltà sociale e l’imperioso bisogno di fuga, hanno deciso di dedicare un’intera rubrica alla lettura perché il libro è pura evasione. Ma ciò che spaventa tanti possibili lettori è proprio la grande vastità di prodotti che nella forma restano più o meno simili, ma che hanno enormi differenze a livello di contenuto e, spesso, la lettura va in secondo piano perché non si sa che cosa leggere. Il venti letterario prova ad affrontare questo problema provando a risolverlo attraverso una sensibilizzazione parallela tra libro e realtà.

Venti Letterario:

La rubrica è gestita principalmente da Irene Graziosi. In ogni video ci presenta un tema attraverso la lettura di un frammento del volume scelto per quel mese perché leggere i libri a qualcuno è tra i gesti più amorevoli del mondo. È descrivibile come un diario di pensieri trasmessi attraverso la lettura di parole, scritte da altri ma, perfettamente in armonia con il tema del momento. I frammenti letti sono sempre azzeccati e ragionati, tutto quello che viene detto nel video è pesato e non è impulsivo, anche se sembra potrebbe esserlo.

I libri vengano usati per trattare di temi attuali e di importante peso sociale, gli argomenti sono comuni e semplici per questo la maggior parte riesce a ritrovarsi.

In occasione dell’8 Marzo, viene ad esempio trattato il tema della sessualità femminile, per l’occasione Irene Graziosi legge un frammento di Tre donne di Lisa Taddeo. L’autrice nel romanzo descrive, documenta, la loro vita concentrandosi sul loro desiderio bruciante di donne, un tema controverso, ancora, oggi nell’anno 2021. 

Grazie all’unicità di questo periodo storico, che ha portato, inevitabilmente, grandi cambiamenti per tutti, ci siamo potuti rendere conto come la mancanza di contatto fisico ci abbia cambiati e quanta importanza hanno, adesso, i messaggi vocali. Il brano letto, tratto da La fossa di cherubino, scritto da Giovanni Raboni trasmette con semplicità come attraverso un semplice audio si possano migliorare e mantenere i rapporti, sottolinea quindi l’importanza della comunicazione tra le persone. 

Come amano gli uomini è un video in cui si consiglia la lettura di Serotonina di Houellebecq, caratterizzato, come nella maggior parte dei suoi scritti, da un protagonista maschio sfacciato e audace attraverso il quale descrive in modo divertente, disgustoso e in parte anche romantico l’innamoramento. L’amore maschile e femminile si intrecciano, ma si incontrano solo in pochi punti perché i sessi amano in modo differente. 

Nella donna l’amore è imponente ed è un inizio, mentre nell’uomo è un fine, un compimento.

Il prodotto libro è sempre lo stesso ma, con il passare degli anni cambia la sua commercializzazione. Sembra che questa rubrica sia una prova del fatto che il libro abbia saputo adattarsi all’evoluzione tecnologica, trovando la sua strada per comunicarsi e presentarsi attraverso i media. 

Come il camaleonte, facile a mutarsi e adattarsi il libro cambia e si integra nel nuovo secolo attraverso nuove forme e conquistando lettori attraverso diverse piattaforme.

Commenti chiusi