Pubblicità editoriale e scrittura veloce… Altro che diaboliche invenzioni moderne

La copertina di Scriver veloce. Sistemi tachigrafici dall'antichità a Twitter

Sapevate che nel Settecento Diderot metteva in campo sofisticate strategie di promozione per la sua Encyclopédie? Che Hemingway scrisse pubblicità di birre e Carlo Emilio Gadda cartoline pubblicitarie? Che la scrittura veloce nasce ben prima degli smartphone, dalle iscrizioni latine agli innumerevoli esempi…

Continua

Colloquio con Giulio Einaudi di Severino Cesari

“Un editore deve sempre cercare le parti nascoste dell’attività culturale e artistica. Mai quelle che esplodono, che sono già gratificate dal consenso di massa. Quello, c’è già” Dalle mitiche “riunioni del mercoledì” al delicato lavoro di redazione, dalla ricerca di una forma grafica…

Continua

Il passato è il prologo. Due saggi di sociologia dei testi di Donald F. McKenzie

Il passato è il prologo. Due saggi di sociologia dei testi di Donald F. McKenzie

“[N]essun libro fu mai legato dalle sue copertine. Il libro, in una qualunque delle sue forme, entra nella storia come una semplice manifestazione del comportamento umano e rimane attivo unicamente al servizio dei bisogni umani.” In un momento storico caratterizzato da cambiamenti culturali…

Continua