E così vuoi lavorare nell’editoria. I dolori di un giovane editor di Alessandra Selmi

“Ovunque c’è qualcuno che, armato di computer o macchina da scrivere o carta e penna o tavoletta d’argilla, sta pensando di scrivere un libro, là un editor agonizza”. Notti passate a rivedere le bozze, refusi che compaiono quando meno te lo aspetti, rapporti…

Continua