#LibriInQuarantena: i consigli di lettura del Master BookTelling

Cosa fanno da sempre le persone per resistere alle epidemie? Si riuniscono, in una villa di campagna – o in una rete social – e si raccontano delle storie. Allora noi studenti di BookTelling vi offriamo questo: come i dieci ragazzi e ragazze del Decameron,  portiamo a turno delle storie per sconfiggere la peste. 

Le ultime settimane di febbraio sono state caratterizzate da una sospensione dell’attività didattica in aula per l’emergenza sanitaria del cosiddetto corona virus. Senza scoraggiarci, abbiamo dato vita a #LibriInQuarantena, un’iniziativa che ha lo scopo di promuovere, tramite i social network e il web, la lettura come strumento di solidarietà e vicinanza in un momento delicato come quello attuale.

Qui i nostri consigli per dare conforto, e per tenere viva l’intelligenza. Romanzi distopici, letture scomode, “cattive”, minimaliste e poi saghe, fantasy, graphic novel, inni alla scoperta di se stessi, storie di resilienza e di grandi amicizie, storie di musica e di arte, storie che varcano i confini portandoci dal Giappone al Biafra sofferente, da New York all’Italia di oggi fino in mondi immaginari… Buone letture!

 

Le cose crollano di Chinua Achebe (La nave di Teseo). Consigliato da Marta Casale

A Umuofia vive Okonkwo, grande guerriero venerato per i suoi traguardi e temuto per il suo temperamento: uno dei suoi soprannomi è, infatti, “Vampa di fuoco”. Chinua Achebe ci conduce in un villaggio Ibo della Nigeria, abitato da antiche divinità e la cui vita è scandita dalla venuta delle piogge. Ma quando giunge l’uomo bianco in groppa al suo cavallo di ferro, portando con sé il suo unico dio geloso, quel mondo inizia a cadere.

  • Un romanzo dai toni fiabeschi, una lettura per chi ama i racconti di mondi lontani e le narrazioni in equilibrio tra realtà e magia.

Rashōmon e altri racconti di Ryūnosuke Akutagawa (Einaudi Editore). Consigliato da Niccolò Mangone

L’unico modo per rendere giustizia a un autore morto suicida a 35 anni è cercare di cogliere i segnali indiretti di una fine così funesta dalle sue storie. Rashōmon e altri racconti è una raccolta che riporta diciotto scritti di un uomo che lanciò importanti messaggi sociali, ma rimase inascoltato.

  • Per chi vuole affrontare la letteratura giapponese andando al di là dei soliti grandi nomi e per tutti coloro che più semplicemente amano le favole morali e i racconti brevi di carattere sociale.

Anna di Niccolò Ammaniti (Einaudi Editore). Consigliato da Alessia Liguori

In una società anarchica, tra fantasia e responsabilità, riuscirà Anna a portare in salvo il fratellino Astor? Niccolò Ammaniti immagina una Sicilia post apocalittica devastata da un virus che ha causato la morte dei Grandi. I bambini dettano legge mossi da un implacabile desiderio di salvezza che li tormenterà fino al compimento dei quattordici anni… Un romanzo che fa riflettere sull’ istinto primordiale di sopravvivenza radicato in ognuno di noi. 

  • Per coloro che amano i romanzi distopici.
  • Per chi vuole immergersi in un’atmosfera surreale e in una storia avvincente in cui non mancano momenti di ironia.                 

 

Gli occhi della Gioconda. Il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa di Alberto Angela (Rizzoli). Consigliato da Isacco Piroddi

Chi è Monna Lisa? Quali segreti rivela il suo ritratto? Le risposte di Alberto Angela agli enigmi sul ritratto più famoso di tutti i tempi, attraverso un’analisi del dipinto e del genio indiscusso di Leonardo da Vinci.

  • Consigliato a tutti gli appassionati d’arte, che amano il Rinascimento italiano e vogliono avvicinarsi a uno dei protagonisti assoluti di quel periodo e scoprire di più sui misteri che nasconde il suo capolavoro principale.

 

I testamenti di Margaret Atwood (Ponte alle Grazie). Consigliato da Anastasia Rossi

Dopo Il racconto dell’ancella, ecco un’altra prospettiva della società distopica di Gilead. Tre donne, tanto distanti quanto unite da uno scopo comune, collaboreranno per distruggere il totalitarismo teocratico che le opprime. Una storia per contrastare la misoginia e le politiche maschiliste.

  • Per tutti coloro che hanno amato l’universo creato da Il racconto dell’ancella, romanzo o serie tv che sia, e più in generale il genere distopico.
  • Perfetto anche per approfondire i valori femministi e prendere coscienza di cosa è in grado di costruire l’uomo.

 

Il silenzio delle ragazze di Pat Barker (Einaudi Editore). Consigliato da Isabella Poretti

Conosciamo la storia dell’Iliade: un poema epico di uomini, in cui la presenza femminile è decisamente marginale. E le ragazze? In questo romanzo che capovolge la lettura della storia, Briseide, schiava di Achille, racconta l’Iliade con la voce di chi è stato sempre relegato al silenzio: le donne.

  • Un libro crudo, senza angoli smussati che dovrebbero leggere tutti per vedere la storia da una nuova prospettiva per sempre. D’ora in poi sarà inevitabile porsi la domanda: e le ragazze?

 

Il giorno mangia la notte di Silvia Bottani (Sem). Consigliato da Matteo Olgiati

Una storia di realtà profondamente differenti che si fondono sull’asfalto di una torrida estate Milanese; Naima bella ragazza di origine marocchina, Stefano avvocato e militante neofascista, due vite opposte come il giorno e la notte.

  • Per chi ama le storie dure, raccontate con forza e passione.

 

Undici minuti di Paulo Coelho (Bompiani). Consigliato da Martina Del Ninno

Maria è una ventiduenne brasiliana, lucente e coraggiosa, disposta a tutto per migliorare le proprie sorti economiche. In Svizzera entra nel tunnel della vita notturna: un protocollo da seguire, il suo corpo per tre uomini ogni sera, nessun coinvolgimento emotivo. Maria si fa forza, combatte, soffre, ma quando inizierà ad innamorarsi capirà che è l’amore quello che più desidera al mondo. Un inno alla scoperta di se stessi attraverso la sofferenza e con gli strumenti dell’amore. 

  • Per chi ha amato i romanzi di Coelho, la sua scrittura evocativa, emotiva e talvolta disperata.
  • Per chi desidera una nuova chiave di lettura, così cruda, ma anche così vera. 

 

La Storia Infinita di Michael Ende (Narrativa Club).  Consigliato da Daniela Bordin

Un viaggio con Bastiano e gli abitanti di Fantàsia. La possibilità di tornare bambini, conoscere nuove creature e esplorare luoghi incantati, affrontando insieme il nemico Nulla che ci invade. Riscoprire il fantastico per riconciliarsi con il reale. Le avventure nel libro esistono già, ma, come dice Michael Ende: “per viverle bisogna leggerlo, è chiaro”.

  • Per gli appassionati di fantasy e per tutti coloro che vogliono sentir riecheggiare le voci delle storie che hanno accompagnato la loro infanzia.

 

Tra loro di Richard Ford (Feltrinelli). Consigliato da Francesca Polizzi

Un’attenta descrizione della vita familiare americana di metà ventesimo secolo, filtrata dagli occhi e dai ricordi di un bambino; un ritratto struggente di un padre, commesso viaggiatore troppo assente, e di una madre, che ha dedicato la vita al marito, seguendolo nel suo lavoro, e poi al figlio. 

  • Per chi sente il bisogno di leggere una storia vera, un racconto di una vita cambiata dal tempo, una intima rappresentazione dell’arrivo inatteso di un figlio e dei cambiamenti che questo comporta.

 

Buongiorno Los Angeles di James Frey (TEA). Consigliato da Paola Chini

Los Angeles è la città delle speranze, spesso infrante, di chi ancora crede nel sogno americano. In questa metropoli centinaia di storie si intrecciano, rivelandone la vera essenza: un enorme e brutale campo di battaglia dove l’uomo è costretto a misurarsi con continue catastrofi naturali, le diverse etnie si scontrano senza sosta e i sogni s’infrangono contro la realtà.

  • Un libro per chi ama le storie fatte di persone e non vuole fermarsi alle apparenze, approfondendo la storia di una città e della civiltà umana che la popola.

 

Locke & Key di Joe Hill (IDW Publishing). Consigliato da Sara Andreoli

Dopo la morte del padre, i fratelli Locke – Tyler, Kinsey e Bode – si trasferiscono insieme alla madre a Keyhouse, la vecchia dimora di famiglia. Qui i ragazzi scopriranno una serie di chiavi che danno loro poteri e abilità incredibili. Ma ci sono forze oscure e terrificanti che se ne vogliono impossessare…

  • Per tutti gli amanti di graphic novel, del genere fantasy e horror, per chi ha amato la serie Netflix. Ma soprattutto, per chi ama lo stile unico di Joe Hill.  

 

Quello che ho amato di Siri Hustvedt (Einaudi Editore). Consigliato da Chiara Bardellotto

Uno storico dell’arte e un artista, un indissolubile legame d’amicizia, una New York colta, vibrante e altolocata: sono questi gli elementi che costituiscono le fondamenta del romanzo della talentuosa moglie di Paul Auster. Una storia estremamente dolorosa ma allo stesso tempo ricca d’amore. 

  • Per chi ha amato i romanzi di Paul Auster.
  • Per chi è innamorato di New York ma si rifiuta di ammetterlo.
  • Per tutti coloro che, almeno una volta nella vita, hanno percepito tutto così intensamente da non riuscire a sopportarlo.

 

Quel che resta del giorno di Kazuo Ishiguro (Einaudi Editore). Consigliato da Laura Franco

L’irreprensibile maggiordomo inglese Stevens ha vissuto con un unico ideale: la lealtà nei confronti del suo lavoro e di un mondo che sembra ormai non esistere più. Ma un viaggio attraverso la Cornovaglia lo spinge a fare i conti con ricordi che mettono in dubbio la sua intera esistenza.

  • Per chi vuole riflettere sulla linea sottile tra bene e male, sulla possibilità di rileggere il proprio passato per trarne spunti per il futuro. 
  • Per tutti coloro che si domandano come vivere “quel che resta del giorno”.

 

Microfictions di Regis Jauffret (Edizioni Clichy). Consigliato da Lorenzo Barberis

Alcuni libri sono come i film, necessitano di un bollino rosso che dica lettura per soli adulti. I cinquecento racconti dello scrittore francese, campione di minimalismo sanguinario, aprono piccole feritoie su una Francia di individui impregnati di terrorismo, infanticidio, solitudine. 

  • Una buona lettura per lettori cattivi

 

After Dark di Haruki Murakami (Einaudi Editore). Consigliato da Marsilja Rakipi

Tokyo. Una notte tra sogno e realtà. Storie di persone molto diverse tra loro osservate dall’obiettivo di una silenziosa videocamera. Vorticando tra errori, solitudine, musica jazz e luci al neon, After Dark cerca un bagliore che rischiari i desideri più profondi dell’animo umano. 

  • Per chi ama lo stile onirico di Murakami e l’atmosfera dei suoi racconti. 
  • Per chi cerca letture riflessive che indagano la psiche e lasciano spazio alla riflessione profonda. 

 

Accabadora di Michela Murgia (Einaudi).  Consigliato da Giovanna Rosaria Russo

 Maria è una fill’e anima, come “i bambini generati due volte, dalla povertà di una donna e dalla sterilità dell’altra”. Tzia Bonaria, vedova benestante mai sposata, prende con sé una bambina come fosse sua, insegnandole l’arte del cucito, ma soprattutto la capacità di accogliere la vita come la morte.

  • Per chi non ha paura di porsi delle domande. Il tema dell’eutanasia e del testamento biologico sono trattati da Michela Murgia con grande rispetto e delicatezza attraverso la potenza della letteratura.

 

Metà di un sole giallo di Chimamanda Ngozi Adichie (Einaudi Editore). Consigliato da Anna Gabriella Rusconi

Cosa rimane dei rapporti umani, quando su di essi si abbatte la guerra?
Il romanzo racconta del dimenticato Stato del Biafra, separatosi dalla Nigeria tra il 1967 e il 1970, attraverso gli occhi dei suoi diversissimi protagonisti. Storie minute nel quadro di un conflitto che portò alla morte di più di un milione di persone, e alla distruzione del sogno di indipendenza dell’etnia igbo.

  • Per chi ha amato la storia cilena raccontata dalle donne di Isabel Allende, o la Rivoluzione russa vissuta tramite il dramma personale del Dottor Zivago.

 

Celine & Ella, Dear my Gravity di Miba e Josh Prigge (Bao Publishing). Consigliato da Beatrice Villa

Una storia emozionante, di crescita e di amicizia. Due ragazze, Celine e Ella, così diverse eppure così simili. Due ragazze che si portano dietro ferite non ancora rimarginate. La loro forza sta nel non arrendersi, nel lottare per riprendere in mano le loro vite.

  • Per tutti coloro che amano le graphic novel e la Bao Publishing, Celine & Ella; Dear my Gravity è la lettura che fa per voi.

 

Ally nella tempesta di Lucinda Riley (Giunti Editore). Consigliato da Jessica Colombo

Il secondo capitolo della saga Le sette sorelle ha come protagonista l’esperta velista Ally. Dopo la morte del padre adottivo, Ally cercherà le proprie origini. La sua storia sembra legata ad Anna Landvik, una cantante d’opera norvegese che, nell’Ottocento, divenne la musa del compositore Edvard Grieg. 

  • Per tutti coloro che hanno amato La stanza delle farfalle della stessa autrice. 
  • Per gli appassionati delle saghe.
  • Per chi vuole viaggiare e scoprire nuove terre: leggendo questo libro potrà apprezzare le bellezze della Norvegia.
  • Per chi ama la vela, gli yacht e il mare.

 

Le transizioni di Pajtim Statovci (Sellerio). Consigliato da Francesco Boccardi

Partendo dall’infanzia poverissima a Tirana, Bujar narra la sua storia in prima persona. La famiglia, l’amicizia con il coetaneo Agim, ripudiato dalla famiglia per la sua omosessualità. Entrambi estranei a un paese devastato, sempre più dipendenti l’uno dall’altro, decidono di fuggire in Europa.

  • Per tutti coloro che amano i racconti di formazione. 
  • Per chi ama volgere lo sguardo al dramma delle migrazioni dal punto di vista di chi scappa in cerca di una vita migliore. 
  • Per coloro che vogliono riflettere sull’identità e soprattutto sulla mancanza di quest’ultima: di nazionalità, di ideologia e di genere.

 

Il colibrì di Sandro Veronesi (La nave di Teseo). Consigliato da Elisa Buletti

Dopo il successo di Caos calmo, torna il grande scrittore Sandro Veronesi con un romanzo che parla di amore e dolore, vita e morte. Narra la forza e il coraggio di resistere del protagonista, Marco Carrera, definito “il colibrì” per la sua tenacia nel riuscire a rimanere fermo mentre tutto ciò che ha intorno crolla. 

  • Per tutti coloro che credono nella capacità dell’animo umano di non lasciarsi mai sopraffare dalle sfide che la vita ci pone davanti.

 

Buonanotte a chi non c’è di Angela White (Amazon Publishing). Consigliato da Martina Santambrogio

In un mondo sfarzoso e superficiale, un famoso giovane violinista newyorkese si troverà ad abbandonare tutto ciò che ha sempre reputato familiare per trasferirsi nella distante città di Londra. Rintanandosi nelle stazioni della metropolitana, dimenticando così gli eventi prestigiosi, cercherà di ritrovare la vera passione per la musica. E qui, con l’aiuto di una ragazza, la sua sorellastra, riuscirà a far riaffiorare i suoi valori scomparsi.

  • Per tutti coloro che amano le storie d’amore, non solo tra persone, ma anche verso passioni e oggetti come in questo caso la musica e il violino, che sono i protagonisti indiscussi di questo romanzo.

 

Una vita come tante di Hanya Yanagihara (Sellerio). Consigliato da Martina Clerici

Malcom, JB, Willem e Jude sono legati da un’amicizia vera, che si spinge fino all’amore più puro. Le loro vite si intrecciano, si distaccano e si ritrovano; sopravvivono al tempo e alle circostanze in una storia tanto semplice quanto grandiosa, che ci ricorda che ogni vita è degna e importante.

  • Per chi non teme un libro lungo e profondo, che promette lacrime di tristezza e di speranza.

 

Nata e cresciuta in Svizzera, dove ha conseguito la maturità artistica, nel 2015 si è iscritta alla Facoltà di Lettere all’Università di Verona. Durante gli studi si è avvicinata all’editoria, tramite corsi universitari e workshop, e al giornalismo, scrivendo per il Giornale degli Studenti e per il Centro Universitario Sportivo. Ottenuta la laurea triennale nel 2019, attualmente frequenta il Master BookTelling dell’Università Cattolica di Milano.

About Elisa Buletti (Master BookTelling)

Nata e cresciuta in Svizzera, dove ha conseguito la maturità artistica, nel 2015 si è iscritta alla Facoltà di Lettere all’Università di Verona. Durante gli studi si è avvicinata all’editoria, tramite corsi universitari e workshop, e al giornalismo, scrivendo per il Giornale degli Studenti e per il Centro Universitario Sportivo. Ottenuta la laurea triennale nel 2019, attualmente frequenta il Master BookTelling dell’Università Cattolica di Milano.

Commenti chiusi