Librerie. Una storia di commercio e passioni di Jorge Carrión

“Ogni libreria riassume in sé il mondo intero. Non è una rotta ma un corridoio aereo che, snodandosi tra ripiani e scaffali, collega il luogo in cui viviamo e le sue lingue con regioni sconfinate dove si parlano altri idiomi.”
Viaggiare alla scoperta di qualcosa di nuovo, scoprire non solo nuovi Paesi ma anche nuove culture. Tutto ciò ha sempre affascinato molte persone, ma che succede se tra le principali mete del nostro viaggio ci sono anche le librerie del posto che stiamo andando a visitare?

È proprio l’esperienza della visita in queste librerie e ciò che esse rappresentano a essere il fulcro principale attorno a cui gira questo libro di Jorge Carrión, insegnante di letteratura contemporanea e scrittura creativa presso l’Universidad Pompeu Fabra di Barcellona. Leggendo le pagine di questo racconto, possiamo capire facilmente come non sia solo la storia del suo personale “pellegrinaggio” di città in città alla scoperta delle più diverse librerie, ma si è trattato anche di un progetto a lungo termine, in quanto ha conservato biglietti da visita di ogni libreria in cui è stato, scoprendo solo in un secondo momento che alcune di queste non esistono più (o almeno non come le ha conosciute lui al tempo). Seppure al giorno d’oggi le librerie siano sempre più in crisi, Carrión vuole in qualche modo risollevare il loro destino, conscio del fatto che sono (e rimarranno) un luogo di incontro in cui si possono scambiare opinioni e pareri. Difatti, le librerie non sono raccontate come entità a sé stanti e isolate, ma vengono inserite in un contesto più ampio, legandole a personaggi e scrittori famosi o a vicende storiche e politiche.

Nonostante la sua grande passione per la carta stampata, l’autore non si limita alla narrazione delle sue esperienze nelle diverse librerie, ma si concentra anche su aspetti più concreti, che di base sono legati a scelte di tipo economico e commerciale. Infatti, durante tutto il corso del suo libro, Carrión spiega con molti esempi non solo la storia delle librerie più antiche ma anche il loro funzionamento; tocca la “questione Amazon” e degli store online, senza però usare toni tragici; tratta anche la questione della funzione degli intermediari (anobii, goodreads, mlol, ecc). In poche parole, questo saggio non solo permette a tutti i suoi lettori di vivere un viaggio in luoghi in cui nemmeno si aspettava di trovarsi catapultato, ma permette anche di riscoprire la passione per i libri, quella passione che non si accontenta di un livello più superficiale, ma va oltre, alla ricerca di qualcosa di più raro e prezioso.

Jorge Carrión – Librerie. Una storia di commercio e passioni

327 pagg., 18,60 euro – Garzanti 2015

ISBN 978-88-11-68918-8

Commenti chiusi