Basta! Il potere delle donne contro la politica del testosterone di Lilli Gruber

“Basta. Non è un destino genetico dimenticare gli anniversari o seminare i calzini per casa. Non è un riflesso condizionato l’incapacità di tenere le cerniere chiuse o le mani a posto. Non esistono in natura limiti che i ‘maschietti’ non possano superare e che quindi – sottinteso – dobbiamo superare noi per loro.”

Basta! Questo è il titolo che campeggia a caratteri cubitali sulla copertina del nuovo libro di Lilli Gruber. Un titolo urlato, un messaggio urgente che non può proprio più aspettare. La giornalista e conduttrice del noto programma Otto e mezzo dichiara guerra al maschilismo, al machismo e alla “politica del testosterone” che permea tutta la società in tutti gli ambienti: dalla politica allo sport, dalla Chiesa al mondo dello spettacolo.

Lilli Gruber, attraverso questo pamphlet, mostra a chi pensa che la parità sia raggiunta che la strada da percorrere è ancora lunga e tortuosa. In una società come quella di oggi in cui la violenza dilaga in tutte le sue forme (aggressioni verbali e fisiche, stupri, omicidi) come un contagio senza antidoto è necessario il pugno di ferro. È ora di dire Basta! all’esclusione dai ruoli decisionali, alle paghe non eque, al calpestamento quotidiano dei diritti delle donne. Come? La risposta è una sola secondo l’autrice: serrare i ranghi, essere solidali e dimostrare il proprio valore senza paura.

Basta! è un libro che compendia nella sua forma agile concetti fondamentali per una delle battaglie più importanti di questa epoca: quella per la parità di genere. Attraverso dati, fatti di questo ultimo anno ed esperienze professionali, Lilli Gruber mostra come le donne ancora corrano con le zavorre ai piedi rispetto ai colleghi uomini. Con tono sferzante e deciso, l’autrice non risparmia niente e nessuno: nove capitoli in cui compaiono grandi nomi del nostro panorama mondiale, da Salvini a Trump, da Putin a Epstein.

Non mancano tuttavia gli esempi virtuosi: Serena Williams e Milena Bartolini per il mondo dello sport, Ursula von der Leyen e Nancy Pelosi per la politica, Greta Thunberg per l’attivismo, e molte altre. Lilli Gruber fa sfilare nel suo libro queste figure come esempi di coraggio, determinazione e preparazione in contrapposizione a tutti quei personaggi oscurantisti, miopi e portatori d’odio che popolano le pagine dei nostri quotidiani e le nostre tv. Il trucco è colpire nel modo più pulito ed efficace che ci sia: studiando tanto e dimostrando il frutto del proprio duro lavoro.

Basta! è una fotografia in grandangolo della società in cui viviamo, una sveglia a un Paese che si trascina ancora dietro la stessa vecchia retorica maschilista da secoli e secoli. Ma non si tratta solo di questo: è anche un punto da cui partire, un messaggio di speranza che ci mostra la vetta da raggiungere e il sentiero da percorrere.

Lilli Gruber – BASTA! Il potere delle donne contro la politica del testosterone

208 pagg., 13,90 euro – Solferino 2019 (I Solferini)

ISBN 9788828203117

Commenti chiusi